NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian Dutch English French German Japanese Russian Spanish
I percorsi dello spiritio

I percorsi dello spiritio

La Puglia, regione non solo di svago e aria salubre, offre a turisti e abitanti del luogo un suggestivo tour all'insegna della fede e del culto dei Santi. Al viaggiatore-pellegrino vengono proposti viaggi e soggiorni non solo da visitare ma anche da vivere al fine di accrescere personalità ed esperienze. Costituisce infatti una peculiarità della nostra regione l’insieme di Cattedrali, Basiliche e Santuari.

Il patrimonio artistico oggi custodito con fede e devozione è la testimonianza di antiche dominazioni ed antiche signorie, di reliquie e spoglie considerate mete di turismo e pellegrinaggio. Due sono le Vie più importanti considerate all’interno del percorso dello spirito Pugliese: la Via Sacra Longobardorum e la Via Francigena del Sud. La prima così definita perché attraversata dal popolo dei Longobardi particolarmente devoti a San Michele, la seconda perché profondamente legata a Padre Pio, a San Giovanni Rotondo e a tutto il percorso che dalla Francia, per tutto l’occidente e attraverso il Salento portava alla Terra Santa.

In riferimento alla Via Longobardorum è doveroso ricordare il santuario di San Michele Arcangelo di Monte Sant'Angelo, in provincia di Foggia; bene quest'ultimo divenuto dal mese di giugno 2011 patrimonio dell'Umanità ed inserito nell'itinerario “Unesco Italia Langobardorum - Centri di potere (568-774 d.C.)”. Lungo la Via Francigena del Sud invece è possibile ripercorrere il viaggio che i pellegrini compivano sulla strada che da Roma conduceva alla Terra Santa: non è possibile dimenticare l’eleganza della Cattedrale di Troia, lo stile orientale della Cattedrale di Siponto, il racconto della storia del mondo nei mosaici della Cattedrale di Otranto e tante altre meraviglie ancora che incantano il viaggiatore.

Fra i luoghi dello spirito è possibile considerare, oltre alle Cattedrali, alle Basiliche e ai Santuari, anche Abbazie, Conventi e Monasteri, Chiese e Cattedrali più di stampo romanico: edifici religiosi le cui offerte formative hanno portato l’intera regione a presentare un livello del turismo religioso elevato e di qualità, importante sul mercato e chiave per lo sviluppo economico. Il fruitore, il viaggiatore pellegrino tornerebbe sempre dalla Puglia arricchito e fortificato.

Articoli

Brindisi, domani 22 giugno la tradizionale Processione del cavallo parato
Visualizza l'articolo
Santeramo in Colle, il programma della festa patronale
Visualizza l'articolo
San Nicola 2014, il programma della festa
Visualizza l'articolo
San Giovanni Rotondo, dove nasce la "città della salute"
Visualizza l'articolo