NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian Dutch English French German Japanese Russian Spanish

In occasione dei festeggiamenti in onore di San Valentino (protettore degli innamorati) proponiamo un piccolo approfondimento sulle due tipologie di archi degli innamorati presenti in Puglia. Fra i più famosi rientrano due tipologie di archi: quelli naturali e quello architettonici. Entrambi sono situati in provincia di Foggia. Scopriamoli insieme. 

A Baia delle Zagare, una località situata a circa 12 km dalla città di Mattinata in direzione Vieste, migliaia e migliaia di visitatori si recano, soprattutto in estate, per godere del meraviglioso panorama, arricchito dalla presenza di due grandi archi in pietra. 

L' Arco Magico e dell'Arco degli Innamorati sono i nomi dei due faraglioni che dominano lo splendente mare del Gargano. Essi, imponenti e dalla forma quasi architettonica, fanno sempre pensare che siano il risultato del pregiatissimo lavoro di uno scalpellino ma, in realtà, non sono altro che il risultato della meravigliosa attività modellatrice della natura, visibile lungo il percorso del Parco Nazionale del Gargano. L'escursione con nave o barca sotto i suddetti archi diviene ogni anno per i turisti quasi obbligatoria tant'è che un bacio, un abbraccio, un gesto d'amore diviene quasi scontato anche per le giovani coppie. 

Lo stesso gesto, nel giorno di San Valentino, si suole ripeterlo anche a Bovino, una città in provincia di Foggia. Nel centro storico di questa cittadella c'è un piccolo arco dedicato "agli innamorati" che riporta la seguente frase: "Chi passa sotto quest'arco e si da un bacio se lo ricorderà per tutta la vita". Bovino certo non ripropone allo stesso modo i festeggiamenti di San Valentino organizzati a Vico del Gargano ma, annualmente, la stessa frase scritta sembra diventare un invito per tutti gli innamorati ad incontrarsi all'interno del borgo medievale. Dalle due cittadelle in provincia di Foggia stanno tuttavia giungendo proposte di gemellaggio per far divenire, col tempo, la festività un motivo d'attrazione turistica. 

Read 9176 times Last modified on Giovedì, 06 Febbraio 2014 13:58